CHP (Combined Heat and Power) è il processo di produzione simultanea di elettricità (o energia meccanica) e calore da una singola fonte di energia, implementata in un unico sistema integrato.

La Cogenerazione, usa lo stesso combustibile per due differenti usi, mirando ad un più efficiente utilizzo dell’energia primaria, con conseguenti risparmi sui costi, specialmente nei processi produttivi in cui vi sono una proporzionalità e simultaneità tra prelievi elettrici ed estrazione termica.

ICMEA, grazie all’esperienza acquisita negli ultimi anni, è il partner ideale per studiare i bisogni e le caratteristiche specifiche di ogni ciclo di produzione in modo da renderlo più efficiente.

Impianti ORC

L’ Organic Rankine Cycle è una soluzione per la produzione di energia da fonti di calore a media e bassa temperatura. La tecnologia ORC è basata su un convenzionale circuito chiuso a vapore. Il suo principio di funzionamento è simile al più diffuso processo di produzione di energia, il Clausius Rankine Cycle. La differenza è nell’utilizzo di sostanze organiche al posto dell’acqua o del vapore come fluido di lavoro. Il fluido di lavoro organico ha punti di ebollizione inferiori ed una più alta pressione del vapore rispetto all’acqua e quindi è in grado di essere utilizzata a temperature più basse per produrre energia. L’implementazione di una unità ORC per la produzione di energia elettrica basata sui calori di scarto della gassificazione della biomassa è una possibilità innovativa per incrementare l’efficienza dell’impianto stesso.

Gassificazione Biomassa

La Gassificazione è un processo di conversione di liquidi, solidi o carburanti solidi in gas, attraverso la reazione con aria, ossigeno, vapore o delle loro miscele.

Per la produzione di gas (SYNGAS) è essenziale una miscela di monossido di carbonio (CO) e idrogeno (H2), nitrogeno (N2) e metano (CH4).
Questa tecnologia permette di trasformare la biomassa in combustibile gassoso utilizzato dai generatori di energia alimentati da energie alternative di combustione.

Il gassificatore permette, ad aziende con determinate caratteristiche, di realizzare una percentuale sostanziale di auto-sostentamento energetico.

Le aziende che lavorano con il legno (o anche con molti altri polimeri) hanno la possibilità di utilizzare la propria produzione di rifiuti per produrre energia elettrica e calore (acqua e aria/acqua calda e fredda) necessaria ad alimentare il loro ciclo di produzione.

La gassificazione della biomassa rimpiazza i carburanti fossili per la generazione di elettricità e calore. Questo permette l’utilizzo di risorse disponibili a livello locale e crea posti di lavoro, tagliando inoltre le emissioni di gas ad effetto serra.

 

Combustione Biomassa

La combustione diretta è la tecnologia più consolidata e più comunemente utilizzata convertire la biomassa in calore. Durante la combustione, il combustibile biomassa viene bruciato in aria per produrre calore. Il materiale residuo  The residual material, in forma di carbone, viene bruciato in alimentazione ad aria compressa per dare più calore. La combustione dei gas caldi viene a volte utilizzata direttamente per l’asciugatura, ma più spesso viene fatta passare in un convertitore di calore per produrre aria, acqua calda o vapore.

Il sistema di combustione da Biomassa è basato su una gamma di furnace design, che possono essere molto efficienti nella produzione di gas caldi, aria calda, vapore o acqua calda, recuperando dal 65% al 90% dell’energia contenuta dal combustibile. Per far fronte alle diverse caratteristiche di combustione dei carburanti, viene garantita una serie di forni diversi a seconda delle esigenze.

 

Sei interessato? Contattaci!

[wd_contact_form id=”11″]

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi